Il Faro di Vada circa 4 miglia marine a Ovest del paese.

Vada è un antichissimo paese della costa mediterranea risalente al 200 a.C., sviluppatosi come porto romano diventa poi un luogo conteso da varie fazioni italiane del periodo medioevale che cancellarono il borgo costruito dai pisani nella zona del porto. Rimangono oggi i reperti archeologici nell’area di San Gaetano in parte trasferiti al Museo Archeologico a Rosignano Marittimo. La fascia costiera toscana era in natura molto difficile da abitare a causa delle sue zone palustri e solo nel 1.700 furono bonificate dal Granduca Leopoldo II di Toscana che dalla Maremma salì proprio fino alla Val di Cecina. Le Secche di Vada sono un luogo di bassi fondi dove la navigazione a vela ha davvero una storia millenaria e oggi nel XX sec. la realtà è ben diversa, fatta di divertimento e sensazioni piacevoli. Il recente avvento dello sport velico e del surf hanno ribaltato completamente gli usi e la filosofia di vita che si spinge verso il sano divertimento a 360° e tende a ripensare lo schema di lavoro come sofferenza.

Il surf, il windsurf, il sup, la vela, il kite, la canoa, la pesca subacquea, le immersioni, il cavallo, la bicicletta sono le attività che animano il settore turistico della costa vadese e di tutta la provincia di Livorno. Siamo ancora al primordio dell’offerta turistico sportiva ma il futuro è quasi obbligato. Vedremo.

Noi siamo qua per rendere gradevole la vostra vacanza.

Centro WK Surf Vada

Reportage su Vada e zone costiere limitrofe di Leon Jamaer sulla rivista tedesca di windsurf, apparso anche sulla rivista nazionale nel Regno Unito

 

Vista dal Centro WK Surf Vada verso Castiglioncello